Verbale Assemblea di Ravenna del 10/7/2018

Carta dei serviziVerbale   Assemblea di Ravenna  del 10/7/2018

 

Presenti Maria Grazia Perugini, Franca Gordini, Dina Baldassarri, Nevada Anostini, Primarosa Melandri, Beppe Donna, Germano Aloisi, Giancarlo Castagnoli, Nevio Chiarini e Valerio Cellini.

Ordine del giorno: Valutazione convegno del 19 giugno sulla legge  180

Il dr Dell’Acqua è stata la persona che maggiormente ha coinvolto per i risultati ottenuti da quando Trieste è partita anticipando addirittura la legge 180. Chi di noi ha avuto modo di vedere come funziona il DSM di Trieste si è reso conto fin da subito che Medici ed Operatori collaborano attivamente per creare insieme Salute Mentale. I 4 CSM di Trieste sono aperti al quartiere cittadino 24/24 mentre come sottolinea Castagnoli i nostri sono chiusi di notte di domenica e nei giorni festivi. Cellini fa presente quanto sia tangibile la differenza di formazione tra gli operatori di Trieste e i nostri: a Trieste il linguaggio professionale del medico è uguale a quello di un infermiere o di un assistente sociale perché tra di loro si è costruita e mantenuta una intesa di lavoro ed uno scambio di professionalità che va a favore sia del malato che della famiglia che deve sostenere il malato. Da noi manca il concetto di collaborazione, manca in loro la capacità e la volontà di costruire tra loro rapporti solidi, durevoli e di collaborazione. Sono arrivati ad avere un ammanco del 30% del personale e tanti di questi sono da formare; non c’è confronto!! Noi cosa abbiamo se non un “Ambulatorio”. Continua a leggere

Annunci

PROGETTO-OBIETTIVO “TUTELA DELLA SALUTE MENTALE 1994-1996”

PROGETTO-OBIETTIVO “TUTELA DELLA SALUTE MENTALE 1994-1996”
La riforma psichiatrica varata nel 1978 con la legge n.180, poi travasata nei contenuti sostanziali negli articoli 33 e seguenti della legge di riforma sanitaria 23 dicembre 1978, n.833, ha aperto la via a profondi cambiamenti culturali e organizzativi a tutti i livelli delle istituzioni pubbliche preposte al settore.
La nuova disciplina legislativa, infatti, ha postulato un diverso approccio alla malattia mentale, modificando gli obiettivi fondamentali dell’intervento pubblico dal controllo sociale dei malati di mente alla promozione della salute e alla prevenzione dei disturbi mentali e spostando l’asse portante delle istituzioni assistenziali dagli interventi fondati sul ricovero ospedaliero a quelli incentrati sui servizi territoriali. Continua a leggere

ricordare Marco Cavallo

«Marco Cavallo» venne portato fuori dal manicomio San Giovanni di Trieste, aprendo una breccia nel muro di cinta, il 25 febbraio 1973. A volere l’iniziativa fu il direttore dell’ospedale psichiatrico Franco Basaglia »

marco cavallo

locandina del Comune di RavennaPROGRAMMA 22 e 23 APRILE 2016 – MARCO CAVALLO A RAVENNA “…

 

Assemblea generale 2016

Agli Associati di PORTE APERTE della Romagna

Sabato 13 febbraio alle ore 9,30 

è convocata l’ Assemblea generale dell’Associazione 
che avrà luogo nella sala conferenze del Centro di Salute Mentale
  Piazza della Magnolia ( angolo Via del Pino) -Ponte Nuovo di Ravenna.

 Ordine del Giorno:

  1.   Relazione sulla attività svolta nel 2015 e proposta iniziative 2016
  2.  Approvazione Bilancio consuntivo 2015 di PORTE APERTE della Romagna
  3. Varie ed eventuali

Contiamo su una guarnita partecipazione

Il Consiglio Direttivo

 

 

Assemblea annuale 2015

Porte Aperte Romagna il 28  febbraio alle ore 9.00  è convocata  l’Assemblea Annuale presso  la Sala del Centro di Salute Mentale via del Pino Ponte Nuovo – Ravenna  Ordine del Giorno:    relazione annuale sull’attività dell’Associazione e proposte per il 2015;  presentazione ed approvazione del bilancio consuntivo dell’Associazione 2014;  partecipazione al  Convegno di Cesena del … Continua a leggere