Marco Cavallo

marco_cavallo-sx

ll nuovo viaggio di Marco Cavallo

Marco Cavallo, la macchina teatrale di legno e cartapesta realizzata collettivamente nel 1973 all’interno del manicomio aperto di Trieste, rappresentando allora un simbolo di libertà e riconquista della cittadinanza per gli internati. Il prossimo 16 maggio Marco Cavallo tornerà in viaggio con l’associazione stopOPG per promuovere la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, prevista per lo scorso 31 marzo ma rimandata di un altro anno dal Consiglio dei Ministri. Nel corso degli ultimi anni sono state proposte diverse leggi per abolire queste strutture; la commissione parlamentare d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale guidata da Ignazio Marino ha realizzato alcune visite a sorpresa negli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e ha chiesto nel 2011 la loro chiusura in quanto, secondo Marino, questi istituti sono luoghi in cui mancano le cure e il rispetto per la dignità degli ammalati. Stefano Cecconi, del coordinamento nazionale stopOPG, ci parla dell’iniziativa del nuovo viaggio di Marco Cavallo. Questo articolo è pubblicato su OggiScienza con licenza creative commons.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...